Covid – Omicron: un paziente positivo da 505 giorni, nuovo record

Dopo due anni e mezzo di pandemiail covid continua a svelare i suoi misteri. Ma anche per cambiare. Infatti, lo scopo di a virus è quello di diffondersi sempre di più. Quindi, con questo in mente, si adatta al suo ambiente, per passare da un host all’altro. Questo è chiamato il mutazioni.

Ricercatori da UK (King’s College) ha seguito nove pazienti immunocompromesso (trapianto, leucemia o HIV), senza un sistema immunitario o con difese ridotte, e quindi considerato un terreno fertile dove il virus può mutare più facilmente. I risultati sono edificanti. Presentato un londinese test positivi per 505 giorni. Prima di morire alla fine del 2021.

47 trasferimenti

Finora il recordinfezione il più lungo è stato trattenuto da un nordamericano, positivo per 335 giorni.

Per stabilire se fosse lo stesso infezione o a reinfezionei ricercatori hanno sequenziato il genoma e hanno concluso che il virus era mutato in questo stesso paziente… 47 volte!

“Ciò mostra che le mutazioni nelle varianti di interesse possono insorgere nei pazienti immunocompromessi e supporta l’idea che nuove varianti del virus possano sorgere in questo modo”.afferma Luke Bladgon Snell, uno degli autori della ricerca.

I risultati di questo studio saranno presentati al Congresso Europeo di Microbiologia Clinica e Malattie Infettive che si terrà a Lisbona questo fine settimana.

5 dels 9 malalts greus de covid amb immunodepressió als s’ha fet un seguiment exhaustiu han desenvolupat mutazioni que també han aparegut en algunes de les main variants del SARS-CoV-2 https://t.co/FP8GK8Vh6N

— 324.cat (@324cat) 23 aprile 2022

Leave a Comment