Covid-19 in Bretagna: seconda settimana di “lievi miglioramenti”, ma ancora punti neri – Coronavirus

Per la seconda settimana consecutiva, l’aggiornamento settimanale dell’Agenzia sanitaria regionale della Bretagna (ARS) segnala un “lieve miglioramento” della situazione sanitaria nella regione.

Con gli indicatori che si muovono nella stessa direzione della scorsa settimana. In calo le contaminazioni e il tasso di incidenza, a differenza dei ricoveri.

  • Meno di 50.000 casi questa settimana

  • Questa settimana in Bretagna sono stati registrati 47.801 nuovi casi positivi, rispetto ai 54.548 della scorsa settimana. Si tratta di una diminuzione del 12%. Nessun rallentamento o accelerazione del trend quindi, poiché questo calo è equivalente a quello registrato dall’ARS venerdì scorso.

    Questa seconda settimana di declino arriva dopo un mese di rialzo. Il numero di nuovi casi settimanali in Bretagna scende al di sotto di 50.000, come è avvenuto l’11 febbraio. Gli indicatori erano poi in caduta libera dopo aver raggiunto livelli record al picco della 5a ondata di fine gennaio.

  • Terza regione più colpita in Francia

  • Anche il tasso di incidenza bretone è diminuito per la seconda settimana consecutiva. Questo venerdì ha raggiunto 1.535,7 casi ogni 100.000 abitanti. Un calo dell’8%, leggermente meno marcato rispetto alla scorsa settimana.

    La Bretagna è attualmente la terza regione più colpita della Francia continentale, dietro la Corsica e la Normandia. Il suo tasso di incidenza rimane questa settimana addirittura superiore alla media nazionale (1.383,36 casi ogni 100.000 abitanti).

  • Più di quattro test su dieci ancora positivi

  • Anche il tasso di positività continua il suo (lievissimo) calo. Si passa dal 41,8% della scorsa settimana al 41,3%. Un dato che resta particolarmente elevato e il cui declino sta rallentando. Più di quattro test su dieci risultano quindi ancora positivi in ​​Bretagna.

  • 50 morti in sette giorni

  • Nonostante questi pochi punti di miglioramento, l’attività ospedaliera continua ad intensificarsi nella regione. 653 pazienti sono attualmente ricoverati in ospedale per motivi covid in Bretagna, ovvero 46 in più in sette giorni.

    In terapia intensiva, due nuovi ricoveri portano a 46 il numero totale dei pazienti in terapia intensiva. Un aumento del 24% in due settimane. 50 pazienti sono morti questa settimana. Un livello che non si raggiungeva dall’11 marzo.

  • Nella Côtes-d’Armor

  • La situazione continua a migliorare in Côtes-d’Armor. Mentre il dipartimento era il più colpito nella Francia continentale solo 15 giorni fa, ora è al 14° posto, con un tasso di incidenza di 1.564,3 casi ogni 100.000 abitanti, in calo rispetto a 225, 9 punti in sette giorni.

    Il dipartimento ha registrato 8.496 nuovi casi positivi questa settimana, rispetto agli oltre 10.000 della scorsa settimana. Il tasso di positività alla Côtes-d’Armor non è più nemmeno il più alto della regione, sebbene rimanga a un livello molto alto con il 42,6% di test positivi.

  • Nel Finistère

  • Situazione più contrastata in Finistère, dove il calo del tasso di incidenza è meno evidente che in Côtes-d’Armor. L’indicatore ha perso solo 89,7 punti in sette giorni e ora si attesta a 1.601,3. È il decimo più alto della Francia metropolitana.

    13.857 nuovi casi sono stati identificati da ARS Bretagne nel Finistère questa settimana, un piccolo calo del 6% in una settimana. In aumento anche il tasso di positività (43,7%) in reparto, il che significa che il virus sta circolando più della scorsa settimana, indipendentemente dal numero di test effettuati.

  • Nel Morbihan

  • I miglioramenti sono così minimi che si sarebbe quasi tentati di dire che gli indicatori sono stabili rispetto a quelli della scorsa settimana nel Morbihan. Le contaminazioni sono diminuite solo del 9% in una settimana, il tasso di incidenza del 4% e il tasso di positività ha perso 0,1 punti.

    10.148 nuovi casi sono stati registrati nel dipartimento negli ultimi sette giorni, il tasso di incidenza è ancora il più basso in Bretagna (1.429) e il 42,2% dei test è risultato positivo questa settimana.

  • In Ille-et-Vilaine

  • ARS Bretagna ha identificato 15.300 nuovi casi in Ille-et-Vilaine questa settimana, rispetto ai 18.045 della scorsa settimana. Il tasso di incidenza è sceso dell’11% da 1.729,1 venerdì scorso a 1.539,5.

    Infine, il tasso di positività scende sotto il 40%. Ora è il 38,2% nel dipartimento.

    Leave a Comment