Covid-19: Contagioso come Omicron, virulento come Delta… Questi dati sulla variante XD che non rassicurano

Brutte notizie sul fronte Covid con la variante ricombinante di Omicron e Delta che avrebbe assunto le peggiori caratteristiche dei suoi “genitori”.

Uno studio dell’Institut Pasteur pubblicato il 4 aprile in prepubblicazione senza peer review che evoca le caratteristiche della variante XD, questo ricombinante di Omicron e Delta a lungo chiamato Deltacron.

Per l’istituto, “la recente ampia circolazione di Delta nel mondo e la sua successiva sostituzione con virus della linea Omicron hanno creato le condizioni per scambi genetici tra virus che presentano sia diversità genetica che specificità fenotipiche” (insieme tratti osservabili di un organismo). “.

Devastante nei topi

Gli scienziati dell’Institut Pasteur hanno infettato i topi con diverse varianti tra cui XD. I risultati sono sbalorditivi. Prima osservazione, il virus circola veloce come Omicron ma è altrettanto virulento come Delta con conseguenze molto preoccupanti come L’Indépendant già svelato nei giorni scorsi.

I topi infettati da Delta sono stati colpiti da una perdita di peso dal 3° giorno dopo l’infezione, 6 topi su 7 sono morti tra il 7° e il 9° giorno. Nessuno dei 6 topi infettati da Omicron ha subito un simile destino.

Con Deltacron, non è stata osservata alcuna perdita di peso nei primi 5 giorni dopo l’infezione. D’altra parte, il loro stato di salute è peggiorato tra i giorni 5 e 8. Tutti (8) sono morti o hanno dovuto subire l’eutanasia il 9° giorno.

Non applicabile negli esseri umani?

Alla fine, l’analisi di questi dati suggerisce che la variante XD sarebbe contagiosa come Omicron e virulenta come Delta. Tuttavia, è possibile che questi insegnamenti non siano applicabili agli esseri umani, afferma Science and Future questo giovedì.

Scoperto tre mesi fa, XD è cresciuto poco mentre, allo stesso tempo, Omicron aveva sperimentato una crescita esponenziale e fulminea e aveva raggiunto il mondo intero in poche settimane.

Nessun altro caso rilevato in Francia

Avvistata nel nord della Francia il 3 gennaio, la variante XD sta infatti procedendo lentamente per il momento. Al 13 aprile, un totale di 84 contaminazioni con questa variante erano state elencate in cinque paesi (Francia, Germania, Belgio, Paesi Bassi e Danimarca), di cui 65 in Francia. L’ultimo rapporto di Public Health France, pubblicato questo giovedì 14 aprile, ha tuttavia rivelato che la variante non era stata rilevata nel paese per due settimane.

Leave a Comment