cos’è esattamente?

Quasi tutti su Internet hanno già visto i doodle. Sì, chi ha una preferenza per il motore di ricerca Google ha già visto i doodle. Sono quelle piccole animazioni, divertenti modifiche al logo di Google. Durante le vacanze di Natale, ad esempio, puoi vedere il carretto di Babbo Natale e le renne che passano in alto a sinistra del motore di ricerca. Ma da dove è nata l’idea di creare i doodle? Chi decide sulla loro creazione e in che modo il team di Google seleziona l’evento? Gli utenti di Internet possono inviare le loro idee per i doodle?

Google doodles, da dove viene questa idea?

Il concetto di doodle risale agli anni ’90, più precisamente nel 1998. In altre parole, i doodle sono stati creati molto prima della fondazione della società Google. Quando hanno partecipato al Burning Man Festival, i due fondatori di Google: Sergey e Larry hanno deciso di rielaborare il logo dell’azienda. Per fare questo, hanno posizionato un omino dietro il secondo O. Attraverso questa modifica, Larry e Sergey hanno voluto trasmettere un messaggio umoristico (erano fuori ufficio) a tutti gli utenti di Google. Nonostante questo primo doodle sia stato semplice, si può affermare con certezza che è qui che è iniziata l’idea di decorare il logo. All’inizio del 2000, i fondatori dell’azienda chiesero a Dennis Hwang, il webmaster (tirocinante) di creare qualcosa per la festa nazionale. La scommessa ha avuto successo poiché gli utenti di Internet hanno apprezzato il risultato. Inoltre, questo ha permesso a Dennis Hwang di essere assunto e di assumere la posizione di doodle manager. Da allora, gli scarabocchi hanno cominciato ad essere più frequenti. E se all’inizio segnavano solo le feste più note. Oggi, evidenziano diversi eventi. Per saperne di più su queste piccole animazioni divertenti, altre informazioni possono essere trovate su idealogeek.fr.

Chi crea i doodle?

Crediti: Pixabay

In Google, un team di webmaster si riunisce regolarmente per scoprire quale evento sarà commemorato da un doodle. Le idee scambiate provengono non solo dai dipendenti di Google, ma anche da diverse fonti. Soprattutto gli utenti di Internet. Una volta scelti gli eventi, gli ingegneri o i doodler iniziano a lavorarci. Per trovare idee originali e innovative, questi doodler sono molto ricettivi alle proposte degli utenti di Internet. Infatti, gli utenti di Google possono inviare le loro idee all’indirizzo [email protected]. Ogni giorno, i doodler ricevono centinaia di proposte. Quando parliamo di Google doodle, pensiamo anche a Doodle Games. Questi giochi sono stati sviluppati appositamente per insegnare ai bambini e a chiunque sia appassionato di programmazione/codifica/sviluppo di giochi. Durante il blocco del 2020, molti dei suoi titoli originali sono stati resuscitati per aiutare i fan ad ammazzare il tempo. Tra questi ultimi c’era Coding for Carrot. Questo gioco consiste nel guidare un coniglietto attraverso i puzzle. Sulla sua strada, il coniglio è invitato a raccogliere le carote. Poi ci sono anche Doodle Champion Island Games, Lucky the Calico Ninja Cat, ecc.

Leave a Comment