Con “multisearch”, Google illustra la sua totale superiorità sulla ricerca!

Google sta sperimentando il “multiricerca”.

Ho intravisto qualche giorno fa nelle mie email la nuova funzione “multiricerca” di Google. Questa funzionalità sperimentale permette, ad esempio, di avviare una ricerca su una foto scattata dal proprio smartphone con “Obiettivo” e di abbinarla al testo! Il potenziale sembra enorme.

Nel suo post sul blog, Google non taglia scorciatoie: “Quante volte hai provato a trovare il capo di abbigliamento perfetto o le istruzioni su come prendersi cura di una pianta che qualcuno ti ha detto? offerto, ma non avevi tutto le parole per descrivere quello che stavi cercando”, si chiede prima di offrire i suoi servizi.

Una soluzione facile da usare

“Vi presentiamo un modo completamente nuovo di effettuare ricerche: utilizzare contemporaneamente testo e immagini. Con la ricerca multipla in Lens, puoi andare oltre il campo di ricerca e porre domande su ciò che vedi”, scrive il potente motore di ricerca, senza eguali fino ad oggi! Ma come funziona?

“Per iniziare, tutto ciò che devi fare è aprire l’app Google su Android o iOS, toccare l’icona della fotocamera dell’obiettivo e trovare uno dei tuoi screenshot o scattare una foto del mondo intorno a te, come l’elegante motivo dello sfondo del tuo locale bar. Quindi scorri verso l’alto e premi il pulsante “+ Aggiungi alla tua ricerca” per aggiungere testo”, chiarisce.

In fase di test…

Sfortunatamente, gli utenti mobili europei dovranno aspettare… “Questa funzionalità è disponibile in versione beta in inglese negli Stati Uniti, con i migliori risultati per le ricerche di acquisto”, afferma Google, visibilmente interessato all’aspetto finanziario di tale potenziale. …

“Stiamo anche esplorando come questa funzionalità potrebbe essere migliorata da MUM, il nostro ultimo modello di intelligenza artificiale nella ricerca, per migliorare i risultati per qualsiasi domanda tu possa immaginare di porre”. Inoltre, rileva che “il formato video non è supportato”. Un indizio per il futuro? Continua!

Saverio Studier

PS
A volte sentiamo varie critiche a Google, in particolare sulla questione della privacy. Detto questo, com’è possibile che queste menti critiche, prive peraltro di qualsiasi modello economico, non riescano a innovare e ad offrire soluzioni come quelle presentate sopra? C’è davvero lavoro nella nostra vecchia Europa…

Leave a Comment