Come fare una pizza compatibile con il tuo colesterolo

Pizza e colesterolo non vanno d’accordo? Potresti aver sentito dire che la pizza è un alimento malsano, ricco di grassi saturi e sodio. Quindi ti chiedi se è possibile mangiare la pizza se guardi il tuo livello di colesterolo. Dovresti sapere che ci sono molti tipi di pizza, con un’ampia varietà di condimenti. Questi possono creare o distruggere la qualità nutrizionale della pizza e, quindi, i livelli di colesterolo. È possibile gustare la pizza in sicurezza se si osservano i livelli di colesterolo. Ecco come.

Il tuo corpo ha bisogno del colesterolo, una molecola di grasso essenziale, per sopravvivere. Ha bisogno di colesterolo per molte funzioni cellulari sane, tra cui:

– dai struttura alle tue cellule
– la produzione di ormoni e vitamina D
– l’assorbimento delle vitamine A, D, E e K
– facilitare la digestione

Tuttavia, se il colesterolo, in particolare LDL (colesterolo cattivo), raggiunge livelli ematici particolarmente elevati, può aumentare il rischio di malattie cardiache. Alti livelli di LDL (colesterolo cattivo) possono aumentare il rischio di accumulo di placca all’interno delle vene, portando ad un aumento del rischio di infarto e ictus. Il tuo fegato produce del colesterolo e puoi anche mangiare il colesterolo di origine animale. Pertanto, il contenuto di colesterolo di una pizza dipende principalmente dai suoi ingredienti animali: peperoni, salsiccia, prosciutto e altri condimenti di carne.

Ricorda che il colesterolo alimentare proviene da fonti di cibo animale. Quindi il livello di colesterolo della tua pizza può variare a seconda dei suoi condimenti di origine animale, comprese le carni come i peperoni, la salsiccia e il prosciutto.

È sicuro mangiare la pizza se si osservano i livelli di colesterolo?

È sicuro mangiare la pizza se hai il colesterolo alto, purché tieni presente che non tutte le pizze sono uguali. Ad esempio, le pizze possono essere suddivise in due categorie: pizze ultra lavorate e pizze autentiche all’italiana, fatte con ingredienti freschi. Gli alimenti ultra-lavorati sono definiti come formulazioni industriali multi-ingrediente. Questi includono pizze surgelate e pizze da fast food realizzate con altri alimenti trasformati, come salumi e formaggi.

La ricerca mostra che un’elevata assunzione di alimenti ultra-elaborati è associata a un aumento del colesterolo totale, LDL (colesterolo cattivo) e rischio di malattie cardiache. Inoltre, i fast food tendono ad essere più calorici, più ricchi di grassi saturi e sale e hanno porzioni più grandi rispetto ad altri cibi. Ciò aumenta il consumo complessivo di grassi.

D’altra parte, l’autentica pizza in stile italiano è fatta con ingredienti di qualità superiore. Ad esempio, la pizza napoletana è caratterizzata da un impasto soffice e sottile a base di farina di frumento, lievito, sale e acqua, preparato con salsa di pomodoro fresco e mozzarella, e condito con origano, basilico e aglio. Se preparata con ingredienti di prima qualità, come la salsa di pomodoro fresca, la pizza può essere una fonte di antiossidanti come il licopene. Il licopene è un pigmento presente nei pomodori che combatte i radicali liberi dannosi e può persino ridurre il rischio di malattie cardiache. I radicali liberi sono molecole instabili che possono causare danni alle cellule. Gli antiossidanti aiutano a stabilizzare i radicali liberi per prevenire questo danno.

Presta attenzione ai condimenti

La scelta dei condimenti può trasformare rapidamente una pizza nutriente in una torta grassa e ricca di colesterolo. Le carni lavorate sono tra i condimenti per pizza a base animale più apprezzati. Gli studi hanno collegato il consumo di carni lavorate a un aumentato rischio di malattie cardiache a causa dell’alto contenuto di grassi saturi e colesterolo di queste carni. Ad esempio, una meta-analisi di 614.062 persone ha rilevato che le persone che mangiavano 50 grammi di carne lavorata al giorno avevano un rischio maggiore del 42% di malattie cardiache.

La maggior parte delle persone considera il formaggio un ingrediente essenziale della pizza. Ma poiché questo prodotto caseario contiene grassi e colesterolo alimentare, potresti chiederti se potrebbe aumentare i livelli di colesterolo. La ricerca suggerisce che, sebbene il formaggio sia una fonte di grassi saturi e colesterolo alimentare, ha scarso o nessun effetto sui livelli di colesterolo.

Puoi goderti la pizza anche se hai il colesterolo alto. Assicurati solo di optare per ingredienti di alta qualità e di ridurre i condimenti di carne lavorata.

5 consigli per fare una pizza più sana per il tuo colesterolo

La gente ama la pizza in tutte le sue forme, motivo per cui esistono innumerevoli alternative e varianti che consentono a quasi tutti di gustarne una fetta o due, indipendentemente dalle esigenze dietetiche. È abbastanza facile ridurre il contenuto di colesterolo della pizza.

Ecco alcuni suggerimenti che puoi provare la prossima volta che hai voglia di pizza:

1 Cambiare la farcitura

Sostituendo le carni lavorate con le verdure, abbasserai il contenuto di colesterolo della pizza aumentandone il contenuto di fibre. Aumentare l’assunzione di fibre può aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

2 Prova un’altra base

L’aggiunta di verdure alla pizza non deve limitarsi ai condimenti. Prova a sostituire l’impasto della pizza a base di farina con un impasto a base di verdure. Alcune ricette popolari usano cavolfiori, broccoli, zucca o zucchine.

3 Evita le pizze ripiene

Una fetta di pizza con crosta ripiena può contenere fino a 13 grammi di grasso e 35 mg di colesterolo, mentre una fetta di pizza con crosta normale contiene 10 grammi di grasso e 18 mg di colesterolo.

4 Prepara la tua pizza

I fast food e alcuni pasti al ristorante sono ricchi di carni lavorate, grassi, colesterolo e sodio e poveri di fibre e altri nutrienti essenziali. Il passaggio alla pizza fatta in casa può aumentare la diversità alimentare.

5 Optare per una pizza tradizionale all’italiana.

Le autentiche pizze in stile italiano sono più nutrienti delle pizze da fast food.

I punti da ricordare per mangiare una pizza sana

Sostituisci le carni lavorate con le verdure, prova una crosta a base di verdure, evita le pizze con la crosta superiore e opta per la pizza in stile italiano o la pizza fatta in casa se stai cercando di abbassare il colesterolo nella tua pizza.

* Le informazioni ei servizi disponibili su pressesante.com non sostituiscono in alcun modo la consulenza di professionisti sanitari competenti.

Ti piace il nostro contenuto?

Ricevi le nostre ultime pubblicazioni gratuitamente e direttamente nella tua casella di posta ogni giorno

[ADINSERTER AMP]

Leave a Comment