Cacciatori canadesi, emblemi in via di estinzione

“E’ il mestiere più antico” in Canada, spiega con orgoglio Ray Gall, pizzetto e occhiali scuri sul naso, che intrappola, nel tempo libero, topo muschiato, volpe, lupo, coyote tre ore a nord di Toronto… “Ci sarà sempre c’è bisogno di cacciatori di pelli, che il mercato ci sia o meno”, aggiunge prima di portare con sé il grosso castoro, al riparo in una botte legata alla schiena.


Un compratore esamina le code di lince.

Cole Burston/AFP

“Il nostro patrimonio”

Riduzione degli spazi, inverni tardivi a causa del riscaldamento globale, aumento dei prezzi della benzina e calo dei prezzi delle pellicce… “La cattura è, finanziariamente parlando, sempre più difficile”, aggiunge Tom Borg, cacciatore aborigeno di 70 anni, in pensione dal settore del gas. “È difficile, perché fa parte della nostra eredità, di quello che siamo. Smettere di fumare è come portare via una parte di te”, dice l’uomo dell’Ontario settentrionale, gli occhi velati dietro gli occhiali rettangolari.

Nel complesso, il mercato è in oscillazione da alcuni anni, messo a dura prova dal boicottaggio delle pellicce da parte di molti marchi del lusso, dall’assenza di acquirenti cinesi con la pandemia e recentemente dalla guerra in Europa che ha ulteriormente complicato la situazione: Russia e Ucraina sono due mercati chiave .

Ma il peggio è passato per l’industria, che si è “stabilizzata” dopo aver raggiunto “il punto più basso del ciclo”, afferma Robin Horwath, presidente del Fur Institute of Canada e direttore della federazione Ontario trappers.

Da un commerciante di pellicce, un acquirente sceglie le sue pelli di lupo.

Da un commerciante di pellicce, un acquirente sceglie le sue pelli di lupo.

Cole Burston/AFP

Migliaia di pellicce

Il Canada è il più grande produttore di pellicce selvatiche al mondo: nel 2019-2020 sono state vendute circa 415.000 pellicce selvatiche per un valore di 13,8 milioni di dollari canadesi (10 milioni di euro). All’interno dell’ultima grande fiera di pellicce del Nord America, Fur Harvesters Auction (FHA) a North Bay, 350 km a nord di Toronto, i broker sono impegnati in vista delle aste online e delle obbligazioni pandemiche.

Leave a Comment