Bourg-Madame – Lo Yorkshire viene morso da uno staff americano

Il caso risale a qualche settimana fa. Uno staff americano ha ucciso una femmina dello Yorkshire. L’animale non era né al guinzaglio né munito di museruola, obbligatorio per i cani di categoria 2. Era invece di proprietà di un ex detenuto a cui era assolutamente vietato avere questo tipo di cane.

Corinne M. è ancora sotto shock. Gween, una femmina di Yorkshire Terrier di 11 anni, è stata uccisa da uno staff americano a piede libero. “Quella sera, stanco, chiesi al mio compagno di uscire. Dato che Gween aveva una protesi alla gamba, il veterinario ci ha detto di non slegarla. In effetti, era importante che la gamba non si muovesse troppo per non doverla operare nuovamente.“. Era già buio e Corinne non vide la sua compagna tornare. “Ero al telefono e lui aveva cercato più volte di contattarmi. Alla fine sono riuscito a prenderlo e mi ha detto di venire presto dato che il mio cane sta morendo”. Il suo compagno lo sta aspettando vicino al vecchio mercato Carrefour. “Quando arrivo lì, una signora mette un collare al cane, ma lui se lo toglie subito, scuotendo la testa”. Mentre cercano di rianimare la piccola Gween, lo staff cerca di saltare su di loro, volendo inseguire lo Yorkshire. “Questo bastone nero è uscito dal nulla. Era solo fuori, senza proprietario nelle vicinanze“.

La coppia ha chiamato i gendarmi di Bourg-Madame che sono venuti a vedere la morte della piccola Gween. L’autopsia è stata eseguita presso i veterinari del paese e Corinne M. ha sporto denuncia: “È un messaggio di prevenzione che vorrei trasmettere. Il personale è davvero pericoloso ed è importante che i proprietari prendano precauzioni quando lo percorrono”.

“Alla persona era proibito avere un cane simile”

La Gendarmeria di Bourg-Madame conferma che “cIl personale americano di categoria 2 avrebbe dovuto essere legato e imbavagliato, il che non era il caso. Il cane è stato allontanato dal suo proprietario e collocato nel centro di Céret dove deve essere sottoposto a un esame comportamentale da parte di un veterinario. Se il cane ha un difetto di addestramento, è recuperabile. È l’opinione del veterinario che sarà presa in considerazione dal pubblico ministero per decidere sul futuro di questo personale.“. I procedimenti legali sono aperti. “Il proprietario aveva il divieto totale di avere un cane poiché ha precedenti penali e l’animale è considerato un armamento per destinazione. La persona si è recata in Spagna e si rifiuta di recarsi in Francia”.

Pochi giorni fa, un cane è stato morso gravemente da un altro animale a Hix. A seguito di problemi simili, il comune di Bourg-Madame ha emanato un decreto nel 1999 relativo al vagabondaggio dei cani. L’articolo 5 del decreto è esplicito: “ I trasgressori delle disposizioni del presente decreto saranno sanzionati con verbali d’ufficio e perseguiti a norma delle leggi e dei regolamenti vigenti dinanzi ai tribunali competenti.“.

Leave a Comment