Avvelenamento: dopo le pizze Buitoni e i cioccolatini Kinder, Lactalis ricorda 24.000 formaggi

Dopo il grave avvelenamento causato dalle pizze surgelate Buitoni e dai cioccolatini Kinder, il gruppo Lactalis annuncia il ritiro di 24.000 formaggi in Francia.

A causa del rischio di listeria, le Fromageries de Normandie del gruppo Lactalis hanno iniziato a ritirare molti dei loro formaggi martedì 5 aprile 2022. Per altri due giorni il gruppo estenderà la gamma di prodotti da ritirare, riferisce La Voix du Nord.

Si tratta di ben 24.000 formaggi: Bries, coulommier, camembert e piccoli camembert dei marchi Normanville, Bon Normand, Pâquerettes, Graindorge e Traditions de Normandie. Il gruppo Lactalis informa in un comunicato stampa che per il momento non è stata individuata alcuna infezione.

Ecco i numeri di identificazione dei prodotti che non devono essere consumati: 010322LI8, 030322LI8, 070322LI8, 090322LI9, 110322LI4, 150322LI3, 170322LI1, e timbro FR 14.371.001 CE, secondo Fromageries de Normandie.

È stato messo a disposizione un numero verde: 0800 120 120

Pizze Buitoni: due morti e cinquanta contagi

Ricordi di prodotti che sono una macchia dopo lo scandalo della pizza surgelata Buitoni contenente batteri Escherichia coli (che producono tossine shiga) che ha causato la morte di due bambini. I prodotti sono stati richiamati il ​​18 marzo e nel suo ultimo rapporto datato martedì 6 aprile, Public Health France ha contato 50 infezioni confermate nel paese. Più esattamente 48 bambini, da 1 a 17 anni, e 2 adulti.

I consumatori di pizze surgelate hanno presentato sintomi tra il 18 gennaio e il 14 marzo 2022. Sono dispersi in 11 regioni della Francia: 11 in Hauts-de-France, 8 in Nuova Aquitania, 7 nei Paesi della Loira, 6 in Bretagna, 6 in Ile-de-France, 3 in Auvergne-Rgône-Alpes, 2 in Bourgogne-Franche-Comté, 2 nel Grand-Est, 2 in PACA e 1 nel Centre Val-de-Loire.

Dei bambini infetti, il 90% ha contratto la sindrome emolitico-uremica (SEU) e il 10% ha presentato gastroenterite STEC (Escherichia coli produttore di tossina Shiga).

Accurati controlli igienici hanno portato alla chiusura temporanea dello stabilimento di produzione della pizza in Hauts-de-France a Caudry, per ordine del prefetto.

Venti bambini avvelenati da Kinder

Kinder non è da meno in questo stesso periodo. Da lunedì 5 aprile diversi lotti di prodotti a base di cioccolato sono stati richiamati a causa di casi di salmonellosi rilevati in bambini in Francia.

Sono stati identificati 21 casi, secondo Public Health France: Provence-Alpes-Côte d’Azur (3 casi), Ile-de-France (3 casi), Normandy (2 casi), Bourgogne-Franche-Comté (2 casi) , Nuova Aquitania (2 casi), Bretagna (2 casi), Grand-Est (2 casi), Hauts-De-France (2 casi), Corsica (1 caso), Auvergne-Rhône-Alpes (1 caso) e Occitania ( 1 caso).

11 bambini e 10 bambine, con un’età media di 4 anni, sono intossicati. Ecco tutti i prodotti kinder soggetti a richiamo (Shokobons, Kinder Surprise….): rappel.conso.gouv.fr

Leave a Comment