attivisti vegani denunciano l’uccisione di “miliardi di animali” per Pasqua

Questo sabato è organizzato un happening davanti alla cattedrale di Saint-Jean, nel 5° arrondissement di Lione, per “Denunciare l’uccisione di animali per Pasqua”.

Questa azione, guidata dal collettivo Vegan Impact, si svolgerà dalle 15:30 alle 17:30.

Ogni anno milioni di agnelli vengono sacrificati in tutto il mondo per Pasqua. Qual è la logica nel massacrare bambini, dolci e innocenti, per celebrare un momento che dovrebbe essere gioioso? Che si tratti di celebrare la risurrezione di Cristo o il rinnovamento della primavera, l’uccisione di milioni di bambini non è accettabile e non ha posto nella nostra società odierna. Nessuna religione dovrebbe sostenere il sacrificio degli innocenti“, spiegano gli attivisti di Vegan Impact in un comunicato stampa, sostenendo che 100 milioni di agnelli vengono uccisi ogni anno in tutto il mondo solo a Pasqua.

Più in generale, gli attivisti vegani sentono “esporre la triste realtà dell’industria della carne e dei latticini“.

Ogni giorno in Francia 3 milioni di animali vengono dissanguati nei macelli. All’apice dell’orrore, gli animali vengono tagliati mentre sono ancora coscienti. Chiediamo ai consumatori di essere consapevoli della massiccia macellazione a cui contribuiscono le loro scelte alimentari“ha commentato Natasha Garnier, portavoce di Vegan Impact.

X

Leave a Comment