Apple, Google, Samsung: il 2022 sarà l’anno degli orologi connessi?


L’anno 2022 sembra collocarsi sotto il segno degli orologi connessi per i vari produttori. Se aspettiamo i consueti aggiornamenti come quello dell’Apple Watch o del Samsung Galaxy Watch, quest’anno potrebbe portare la sua quota di novità.

Google dovrebbe lanciare il suo primo Pixel Watch (in primavera o in autunno) e Fibit (che è di proprietà di Google) potrebbe lanciare il suo primo orologio Wear OS. Secondo un rapporto di Counterpoint Research, l’industria degli smartwatch è cresciuta del 24% l’anno scorso, il che spiega gli sforzi dei produttori in questo settore.

Ecco i modelli che potrebbero essere rilasciati quest’anno.

Edizione dell’Apple Watch Explorer


Credito: David Carnoy/CNET

Secondo un rapporto di Bloomberg, Apple potrebbe aggiungere una versione robusta alla sua formazione. Chiamato Explorer Edition (senza sapere se è il nome ufficiale), questo orologio è destinato a chi pratica attività all’aria aperta e sport estremi.

L’orologio dovrebbe assumere la funzionalità di altri smartwatch Apple, ma con un ulteriore livello di protezione, come il G-Shock di Casio. Secondo il report, potrebbe arrivare nel 2022 insieme ad altri prodotti Apple durante il keynote autunnale.

Un modo per il marchio di espandere la propria base di clienti ad atleti estremi o professionisti che lavorano in ambienti difficili.

Apple Watch serie 8

L’Apple Watch Series 7 è più simile a un “Apple Watch 6s”, ma è un grande passo avanti se hai un modello più vecchio.

Aggiornamento “solito”, questa Serie 8 dovrebbe essere annunciata questo autunno come da tradizione del marchio. In questa nuova versione, Apple dovrebbe aggiungere un sensore di temperatura (per stare al passo con la concorrenza di Oura e Fitbit), che verrebbe utilizzato, al momento del rilascio, solo per aiutare chi lo indossa ad avere una migliore visibilità della propria fertilità.

Per vedere più avanti se Apple intende associare questo monitoraggio della temperatura a quello della salute più in generale. Le altre novità attese come il monitoraggio della glicemia o della pressione arteriosa dovrebbero attendere ancora qualche anno secondo i vari rapporti.

Apple Watch SE 2


Lexy Savides/CNET

Poiché si dice che Apple sia sul punto di abbandonare il suo Watch Series 3, un rapporto di Bloomberg annuncia il rilascio di un nuovo Apple Watch SE quest’anno, che non ha visto un aggiornamento dal 2020. Questa versione più economica sfrutterebbe la maggior parte delle funzioni tradizionali dell’Apple Watch, escluse le funzioni più sofisticate come la saturazione di ossigeno nel sangue o l’ECG.

Un’opportunità per il produttore di offrire un orologio con un processore migliore, alcune modifiche al design, nuovi colori… Per contenere il prezzo di questo modello accessibile, il display dovrebbe essere più piccolo, ignorare la modalità permanente e la Ricarica non dovrebbe essere quella veloce.

Samsung Galaxy Watch 5

Il Galaxy Watch 4 ha molto da offrire, ma Google Wear non è ancora un sistema operativo unificato che ci dà l’impressione di essere saldamente ancorati in un unico ecosistema. Questo perché non lo è: è ancora l’universo degli orologi di Samsung, con uno strato di Google in cima. Potrebbe non essere l’orologio Android definitivo, ma è il miglior orologio Android sul mercato in questo momento.

Proprio come il Galaxy Watch 4, che sta progredendo nelle vendite, la nuova iterazione dovrebbe offrire uno schermo rotondo e Wear OS. La novità sarebbe l’integrazione di un sensore di temperatura oltre a una batteria di maggiore capacità secondo SamMobile, che afferma di aver avuto le informazioni grazie a un dossier normativo.

Per quest’anno, l’aggiornamento di Samsung dovrebbe puntare principalmente a modificare il modello piuttosto che a rivoluzionarlo. Tuttavia, speriamo che si lavori meglio sull’autonomia, così come l’integrazione dei servizi Google per un’esperienza più fluida con Android.

Google Pixel Watch


Jon Prosser / Tecnico della prima pagina

Google ha acquistato Fitbit e ha un proprio sistema operativo per gli orologi connessi, senza avere un modello nel suo nome. Secondo un rapporto di Insider, questo potrebbe cambiare quest’anno con il lancio di un Pixel Watch.

Se i dettagli sono rimasti per il momento riservati, sappiamo comunque che l’orologio sarebbe sicuramente rotondo (come gli altri orologi sotto Wear OS) e potrebbe essere disponibile in 3 diverse versioni.

In termini di funzionalità, ci aspettiamo il monitoraggio della frequenza cardiaca e altri classici monitoraggi relativi alla salute. Potremmo anche aspettarci che l’orologio, proprio come i telefoni Pixel, introduca nuove funzionalità software esclusive che saranno rese disponibili in seguito sugli altri dispositivi.

Fitbit su Wear OS


Credito: Lexy Savides/CNET

Secondo Scott Stein di CNET, Fitbit sta lavorando a un modello di fascia alta che sfrutterà il nuovo sistema operativo Wear sviluppato dal duo Samsung-Google. Potrebbe essere un modello basato su Sense con connettività cellulare aggiunta e integrazione dell’app Google.

Un aggiornamento che segnerebbe un grande passo avanti per Fitbit, che offre un proprio OS specifico con i propri punti di forza (funzioni sanitarie, monitoraggio dettagliato del sonno, autonomia, ecc.), ma la cui esperienza utente non è così pulita come ‘con quelle di Samsung o Mela. Fitbit OS non dovrebbe essere abbandonato per tutto questo, e dovremmo trovarlo sugli aggiornamenti di Versa e Sense (che sarebbero in preparazione secondo 9to5Google).

Ovviamente, anche se queste informazioni provengono da fonti solitamente affidabili, è consigliabile fare un passo indietro a patto che i produttori non abbiano dato annunci ufficiali.

Articolo di CNET.com adattato da CNETFrance

Leave a Comment