Animali maltrattati: L214 denuncia le cattive pratiche di Denkavit, numero 2 nel vitello in Francia

l’essenziale
In un video, pubblicato mercoledì 20 aprile, l’associazione 214 denuncia le cattive pratiche dell’azienda Denkavit con sede a Montreuil-Bellay (Maine-et-Loire). Vediamo vitelli maltrattati sottoposti a violenze sfrenate.

“Tieni in bocca”, “sei fottuto”, “ben fatto”. Il video dell’associazione L214 è difficile da guardare. Pubblicato mercoledì 20 aprile, mostra l’interno di quella che sostiene essere l’azienda Denkavit, specializzata nell’alimentazione di giovani animali da fattoria, a Montreuil-Bellay nel Maine-et-Loire. Dove il numero 2 per il vitello in Francia ha un centro di ricerca e innovazione.

L214 ha sporto denuncia

ud83dudea8″Tieniti in faccia”, “sei fottuto”, “ben fatto”: insulti, calci, pugni e bastoni… ecco cosa provano i vitelli da latte di questo allevamento di Denkavit, numero 2 di vitello Francia.#L214 presentare un reclamo. Dì stop ud83dudc49 https://t.co/sfBQhzdgKn pic.twitter.com/hMm6sn4siH

— L214 etica e animali (@L214) 20 aprile 2022

Insulti, calci, pugni e bastoni… La lista degli abusi ai polpacci è lunga. Uno degli animali viene addirittura, per un momento, scagliato a terra per le orecchie. Sul suo sito, L214 afferma che in questa azienda i vitelli “vengono rinchiusi in queste gabbie individuali senza lettiera, senza acqua disponibile, nutriti e abbeverati due volte al giorno, fino a quando non hanno 8 settimane prima di essere sistemati in gruppo, sempre in questi stessi edifici, fino alla loro macellazione intorno ai 6 mesi.

L’associazione ha dichiarato di aver sporto denuncia, questo martedì 19 aprile, per gravi abusi e maltrattamenti contro la società Denkavit e contro X al pubblico ministero del tribunale giudiziario di Saumur. Ha anche pubblicato una petizione per “chiedere sanzioni immediate”. Sono già state raccolte 48.769 firme.

Leave a Comment