Allatta al seno il suo ragazzo di 36 anni 12 volte al giorno, aspetta di vedere il peggio

Molte donne sono disposte a fare molti sacrifici per il loro ragazzo. Per questa donna americana, va molto oltre! Decise così di allattare al seno la sua compagna di 36 anni, e di dedicarvi gran parte del suo tempo. Non crederai ai tuoi occhi… La redazione di Objeko ti dice tutto in questo articolo.

Allattare il tuo ragazzo: una fantasia insolita

Una donna di Atlanta ha suscitato indignazione sui social media dopo aver annunciato pubblicamente di aver lasciato il lavoro per allattare il suo fidanzato bodybuilder di 36 anni. Jennifer Mulford ha detto ai nostri colleghi di The Sun che voleva iniziare una “relazione di allattamento al seno da adulto” con il fidanzato Brad Leeson dopo aver letto del legame che l’allattamento al seno può creare tra due persone.

La giovane donna ha ammesso di aver utilizzato siti di incontri riservati per cercare di trovare un partner aperto alla pratica. Non trovando acquirenti, alla fine ha menzionato l’idea al suo ex amore d’infanzia, Brad.

“Era come se si fosse accesa una luce nella sua testa. Ho potuto dire dalla sua voce che era curioso ed eccitato”, ha detto, prima di raccontare la prima volta che la coppia ha provato la pratica.

“In quel momento, sapevo di avere un partner per la vita… entrambi volevamo la stessa cosa in questa relazione: un legame magico che solo l’allattamento al seno può ottenere. »

Jennifer, la cui stessa figlia ora ha 20 anni, deve allattare il suo ragazzo Brad ogni due ore per indurre l’allattamento e ingannare il suo corpo facendogli credere di aver avuto un bambino.

Una donna dedita all’allattamento al seno del suo ragazzo

Allattare al seno il suo ragazzo ha cambiato totalmente la vita di Jennifer: “Mi sono presa una pausa dal mio lavoro perché voglio dedicare tutto a questo lavoro”, ha detto. Ha anche aggiunto che usa spesso una pompa o la mano di notte.

Oltre a questo, la giovane donna assume anche integratori alimentari a base di erbe e ha aggiunto semi di lino alla sua dieta. Si ritiene che questi aiutino nella produzione di latte. Il suo ragazzo Brad dice di essere “eccitato” dai benefici per la salute poiché è un “amante della palestra”. È facile immaginare che non sia la sua unica passione per la palestra ad eccitarlo…

Jennifer e il suo ragazzo

Jennifer ha detto che la dieta aiuta anche il suo ragazzo ad abbassare la guardia in privato e a non doversi preoccupare di essere un “maschio alfa”. Ha anche detto che non è qualcosa che farebbero mai in pubblico in quanto è un aspetto “molto privato” della loro vita. Nonostante lei lo proclami forte e chiaro sui giornali.

La loro storia è stata criticata sui social media, con molti che hanno affermato che la storia non è vera e altri che hanno accusato Jennifer di “sessualizzare” l’allattamento al seno. “Sono idioti come questi due che impediscono alle madri che allattano di farlo pubblicamente senza vergogna o ridicolo. Aumentano solo la sessualizzazione dell’allattamento al seno. Non ci sono benefici medici per gli adulti che consumano il latte materno. Il latte materno è per i bambini”, ha scritto una donna su Facebook.

Latte materno: un vero vantaggio per la dieta di un adulto?

Va tutto bene, ma l’allattamento al seno da adulto giova davvero al fidanzato di Jennifer? Se ci atteniamo alla scienza, forse. Infatti, 250 ml di latte materno contengono 170 calorie, 10 grammi di grassi, 16 carboidrati e due grammi di proteine. È un alimento molto completo, destinato alla rapida crescita dei bambini. Tuttavia, ci sono ovviamente controindicazioni. La dieta della madre influenza notevolmente la qualità del latte prodotto. Inoltre, un adulto ha bisogno di molte calorie.

Potrebbe anche essere trovato nelle carenze, perché i bambini e i bodybuilder di 36 anni non hanno le stesse esigenze nutrizionali. Tuttavia, sembrerebbe che Jennifer si prenda cura del suo ragazzo grazie ai suoi integratori alimentari e alle 12 sessioni di allattamento al seno giornaliere. Finché sono felici e disponibili, di cosa puoi davvero biasimarli? Chissà, questo potrebbe sicuramente dare qualche spunto ai nostri lettori…


Leave a Comment