92% in Francia, quali sintomi?

NUOVA VARIANTE. Questa sottovariante di Omicron è la maggioranza in Francia. Rappresenta il 92% dei test covid positivi. Gli anticorpi monoclonali Ronapreve ed Evusheld potrebbero essere utilizzati nei trattamenti preventivi contro la BA.2 Quali sono i suoi sintomi? Quanto è pericoloso? È possibile essere reinfettati?

[Mis à jour le 11 avril 2022 à 15h40] BA.2 è un sottovariante di Omicrondi per sé una variante di Sars-CoV-2. BA.2 e responsabile della recente ripresa dell’epidemia. Il sintomi di infezione da BA.2 sono gli stessi causati da Omicron: stanchezza, tosse, febbre… Il sotto-lignaggio BA.2 è la maggioranza in Franciache rappresentano 92% dei test covid positivi analizzati da Public Health France secondo l’aggiornamento epidemiologico del 7 aprile. egli è più contagioso rispetto alla sottovariante BA1 Omicron apparsa per la prima volta in Francia. Ma non si presenta niente più pericolo. Hanno studiato ricercatori francesi dell’Institut Pasteur l’efficacia degli anticorpi monoclonali Ronapreve® (combinazione di due anticorpi sviluppati da Roche/Regeneron) e Evusheld® (combinazione di due anticorpi sviluppati da Astra Zeneca) contro la variante Omicron (BA.1 e BA.2) del coronavirus. In definitiva, BA.1, e in misura minore BA.2, è meno sensibile a Evusheld® e Ronapréve® che delta Anticorpi e sieri corrispondenti hanno poca o nessuna attività contro BA.1, ma sono più attivi contro BA.2. Rispetto a Delta, l’attività neutralizzante è più severamente ridotta contro BA.1: occorrono 344 volte più anticorpi per neutralizzare BA.1 e 9 volte di più per neutralizzare BA.2spiega Timothée Bruel, primo autore dello studio pubblicato il 23 marzo. Qual è questa nuova mutazione? di Covid-19? È lei più contagioso, più pericoloso, quale Omicron? il vaccino efficace contro questa nuova variante? Quali sono le sintomi di BA.2 ? Aggiornare.

Definizione: qual è la nuova variante BA.2?

Il BA.2 è un sottovariante di Omicron. È un “piccolo cugino” della variante Omicron“ha spiegato Jean-François Delfraissy, presidente del Consiglio Scientifico Covid, al microfono di Franceinfo a gennaio. Denominato BA.2, è un sotto-lignaggio di Omicron come BA.1 (che è circolato finora) o BA .3. “Il la sequenza genetica della sottovariante BA.2 differisce da quello di BA.1 e mostra in particolare differenze di amminoacidi nella proteina Spike e in altre proteine” l’OMS ha detto nel febbraio 2022.I dati più recenti sembrano confermare che BA.1 e BA.2 mostrano una gravità simile e un’evasione della risposta immunitaria, e quindi BA.2 non è considerata una variante distinta ma è inclusa nell’Omicron VOC”. specifica Public Health France. Tuttavia BA.2 “è il variante più contagiosa del virus SARS-CoV-2 che abbiamo visto finora“, ha avvertito Maria Van Kerkhove dell’OMS, il 19 marzo in una conferenza stampa.

Qual è la tariffa della variante BA.2 in Francia?

La variante BA.2 Omicron è ora più presente della variante BA.1, che circola principalmente dalla fine del 2021 in Francia. Dal 7 aprile, secondo Public Health France, BA.2 rappresenta 92% Sequenze di Omicron analizzate nella settimana dal 21 al 27 marzo. “Si osserva la progressione di BA.2 a scapito di BA.1 tutto il territorio metropolitanoma a livelli diversi a seconda della regione. Nelle DROM, anche BA.2 sembra aumentare ma i dati devono essere consolidati“aggiunge l’organizzazione.

Quali sono i sintomi della variante BA.2?

Per il momento non ci sono sintomi specifici elencati sui casi delle sottovarianti BA.2. Per la variante Omicron invece “le indagini epidemiologiche indicano una presentazione clinica specifica con più sintomi delle vie respiratorie superiori e meno perdita di gusto e olfatto, oltre a una minore gravità (rischio di ricovero e ricovero in terapia intensiva fino all’80% in meno)“riferito Santé Publique France il 26 gennaio. I sintomi della variante BA.2 (come Omicron in generale) possono essere:

  • Stanchezza;
  • Tosse ;
  • Febbre ;
  • Male alla testa
  • dolori muscolari o dolori muscolari;
  • Mal di gola ;
  • Rinorrea ;
  • Nausea e vomito
  • Respirazione sgradevole (più raramente)
  • Perdita del gusto e dell’olfatto (più raramente)

La variante BA.2 è più contagiosa dell’Omicron?

BA.2 è più trasmissibile di BA.1 (Tasso di attacco secondario del 39% per BA.2 contro il 29% per BA.1). Uno studio stima anche che l’intervallo di generazione (tempo tra due casi) di BA.2 è inferiore del 15% a quello di BA.1. Queste differenze di trasmissibilità spiegano la rcollocamento progressivo di BA.1 da parte di BA.2 osservato a livello globale” sottolinea Public Health France il 25 marzo. BA.2 “è il variante più contagiosa del virus SARS-CoV-2 che abbiamo visto finora“, ha affermato Maria Van Kerkhove, epidemiologa dell’OMS, il 19 marzo.

Proporzione dei casi BA.2 sul totale delle sequenze depositate su GISAID, per Paese al 21 febbraio 2022 © Sanità pubblica Francia

Quali sono i rischi della reinfezione con BA2?

La frequenza delle possibili reinfezioni con SARS-CoV-2 è aumentata in modo significativo dall’introduzione e distribuzione in Francia della variante Omicron, all’inizio di dicembre 2021, osserva Public Health France.

“La ripresa al rialzo della circolazione di SARS-CoV-2 osservata per diverse settimane in Francia e ilcomparsa del sotto-lignaggio Omicron BA.2, la maggioranza dalla settimana 09-2022 sono due fattori che possono avere un ruolo nell’attuale tendenza all’aumento del numero di reinfezioni” conferma l’agenzia. Diversi studi recenti hanno evidenziato il possibilità di insorgenza di reinfezione da BA.2 a seguito di infezione da BA.1, anche entro un periodo di tempo molto breve (meno di 60 giorni). “Tuttavia sono d’accordo sul fatto che questi sono probabilmente eventi rari”.

La variante BA.2 è più pericolosa di Omicron?

La sottovariante BA2 di Omicron non “causa una forma più grave” di Covid rispetto a BA1, secondo Maria Van Kerkhove, epidemiologa responsabile dell’unità malattie emergenti dell’OMS, il 19 marzo. Tuttavia, con un gran numero di casi, vedrai un aumento dei ricoveri e questo si trasformerà in un aumento dei decessi.…”. Ha specificato che non c’è non “differenza in termini di gravità tra BA1 e BA2“.

In Francia, la strategia di screening può rilevare tutti gli Omicron indistintamente, siano BA.1 o BA.2 e quindi conoscere in maniera reattiva il livello di circolazione della variante“indica Public Health France. In secondo luogo, un sequenziamento permette di fare la differenza tra le sottovarianti BA.1 e BA.2 Lo screening consente di seguire reattivamente l’Omicron nel suo insieme e il sequenziamento consente un’analisi più fine delle diverse sottolinee [BA.1 ou BA.2]“.

I vaccini sono efficaci contro la variante BA.2?

“L’efficacia del vaccino contro la malattia sintomatica causata da BA.1 e BA.2 è simile: dopo due dosi l’efficacia è del 10% per BA.1 e del 18% per BA.2, dopo tre dosi l’efficacia contro la malattia sintomatica è 69% per BA.1 e 74% per BA.2 L’efficacia scende a quasi il 50% due mesi e mezzo dopo la 3a dose per BA.1 e BA.2“secondo lo studio dell’agenzia sanitaria britannica pubblicato il 25 febbraio”.Questo suggerisce che la vaccinazione è almeno altrettanto efficace nel prevenire l’acquisizione di BA.2 e può essere più efficace nel prevenire la trasmissione di BA.2 rispetto a BA.1“, ha osservato l’OMS.”Ll’efficacia del vaccino contro Omicron è mantenuta dopo la somministrazione di una dose di richiamo, soprattutto contro le forme gravi“ha confermato Public Health France il 26 gennaio.

Quali trattamenti per prevenire l’infezione con la variante BA.2?

Diversi trattamenti di anticorpi monoclonali sono a disposizione per prevenire l’infezione da Covid-19. Ricercatori dell’Institut Pasteur, del CNRS, del Vaccine Research Institute (VRI), in collaborazione con il CHR d’Orléans, l’AP-HP, KU Leuven (Università Cattolica di Lovanio) e Université Paris Cité hanno studiato ilefficacia di due combinazioni di anticorpi monoclonali terapie Ronapreve (combinazione di due anticorpi sviluppati da Roche/Regeneron) In cui si Evusheld (combinazione di due anticorpi sviluppati da Astra Zeneca) contro la variante Omicron (BA.1 e BA.2) del coronavirus. “Mostriamo che gli anticorpi e i sieri corrispondenti sono poco o non attivi contro BA.1, ma sono più attivi contro BA.2. Rispetto a Delta, l’attività neutralizzante è più severamente ridotta contro BA.1: occorrono 344 volte più anticorpi per neutralizzare BA.1 e 9 volte di più per neutralizzare BA.2“, spiega Timothée Bruel, primo autore dello studio pubblicato il 23 marzo su Nature Medicine e ricercatore nell’Unità Virus e Immunity dell’Institut Pasteur (unità di ricerca congiunta del CNRS). Quattro infezioni da Omicron sono state descritte tra i 29 pazienti trattati con anticorpi (incluso un caso grave). “Ciò indica che, in questo caso, il trattamento non protegge completamente da infezioni o forme gravi“spiega Thierry Prazuck, co-autore principale dello studio e capo del dipartimento di malattie infettive del CHR d’Orléans.

Fonti:

– “Siero neutralizzazione delle sottolinee SARS-CoV-2 Omicron BA.1 e BA.2 in pazienti che ricevono anticorpi monoclonali”, Nature Medicine, 23 marzo 2022

– “Varianti SARS-CoV-2 preoccupanti e varianti sotto indagine in Inghilterra”, British Health Agency, 25 febbraio 2022

– “Coronavirus: circolazione delle varianti SARS-CoV-2”, aggiornato il 25 febbraio 2022, Public Health France

– “BA.2 è più trasmissibile di BA.1 ma le persone vaccinate hanno meno probabilità di contrarre l’infezione e di trasmettere l’infezione”, 31 gennaio, Statens Serum Institut.

– COVID-19: aggiornamento epidemiologico del 27 gennaio 2022, Public Health France

– “Analisi del rischio sulle varianti emergenti di SARS-CoV-2”, 26 gennaio 2022, Public Health France.

– “Ora una variante di Omicron, BA.2, rappresenta quasi la metà di tutti i casi di Omicron danesi” 20 gennaio 2022, Statens Serum Institut.

Leave a Comment