8 nuovi avvocati hanno prestato giuramento

Nonostante il contesto sanitario, il tradizionale giuramento degli studenti avvocati ha potuto svolgersi normalmente questo venerdì, 4 febbraio, come ci ha ricordato il presidente della Corte d’Appello di Bastia, François Rachou.

Dopo le consuete requisizioni del Procuratore Generale presso la Corte d’Appello Jean-Jacques Fagni, il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bastia, Maître Jean-Benoît Filippini, ha presentato le nuove leve e ha sottolineato l’importanza di questo momento: “Questo è un momento solenne nella vita di un avvocato. È il passaggio dalla teoria alla pratica..

Ricordando con commozione la propria prestazione, il presidente, entrato in carica all’inizio di gennaio, ha presentato la professione come una professione straordinaria: “Il mondo della giustizia è complesso perché la legge è ingrata e piena di incertezze perché nulla si acquisisce in anticipo. Avrete, in questo lavoro, gioie, soddisfazioni, ma anche insoddisfazioni e rabbie. È un lavoro che ti porterà libertà e indipendenza ma anche solitudine.
Infine, Maître Filippini ha voluto ricordare la dimensione umana che domina in questa professione e ha concluso specificando che per lui il compito più difficile di un avvocato era sapere se si è fatto per questa professione.

Davanti a colleghi, famiglie e amici, molti dei quali sono venuti, Livia Aldobrandi, Alexis Ori, Melissa Rafini, Anthony Rampa, Arnaud Romestaing Parigi, Bianca-Laetitia Tomasi e Laura Vega hanno poi prestato giuramento di esercitare le loro funzioni “con dignità, coscienza, indipendenza, probità e umanità”.

Il bar Bastia conta ora 167 avvocati.

Leave a Comment