16 famiglie vogliono sporgere denuncia contro Buitoni

I parenti delle vittime della contaminazione si incontrano e alcuni hanno già sporto denuncia contro l’industriale.

il Giornale della domenica rivela che 16 famiglie di persone infette dal batterio E. coli hanno contattato un avvocato penalista e sanitario per sporgere denuncia per “lesioni involontarie” contro Buitoni. Tra le vittime ci sono quindici bambini ma anche un adulto, ricoverato in ospedale dopo aver mangiato una pizza del marchio.

“La questione centrale, è: da dove viene il batterio? dice l’avvocato Pierre Debuisson, che precisa che almeno quattro famiglie hanno già sporto denuncia. Per quanto riguarda la salute delle vittime di queste contaminazioni, “si tratta di bambini trasfusi, che presentano lesioni ai reni, al fegato, con rischi cerebrali, cardiaci o polmonari”, nota l’avvocato.

Apertura di un’indagine

Venerdì la procura di Parigi ha aperto un’indagine per “omicidio colposo», «inganno” e “mettendo in pericolo gli altridopo diversi gravi casi di contaminazione da Escherichia coli forse legati al consumo di pizze surgelate Buitoni.

La direzione generale della Salute aveva svelato la scorsa settimana che le analisi avevano già”confermato un legame tra diversi casi e il consumo di pizze surgelate della linea Fraîch’Up del marchio Buitoni contaminate da batteri Escherichia coli“. Il bilancio di giovedì era poi di 75 casi indagati, di cui 41 per i quali sindromi”similesono stati individuati e 34 per i quali sono in corso ulteriori analisi. Due bambini sono morti, anche se il legame con le pizze non è stato confermato in nessuno dei due casi.

Leave a Comment