15 cibi tossici che non dovresti mai dare da mangiare al tuo gatto

I gatti hanno esigenze nutrizionali specifiche che devono essere soddisfatte attraverso la loro dieta, cibi tossici.

Alimenti tossici per gatti! È importante notare che, nonostante i piagnucolii del tuo gatto, le prelibatezze e gli spuntini a misura di uomo non sono una parte essenziale della sua dieta.

Abbiamo collaborato con il Small Animal Clinical Nutrition Service dell’Università del Missouri, in Columbia, per scoprire cosa deve mangiare il tuo gatto per essere sano. Si scopre che non ha bisogno di molto (a parte il suo solito cibo, ovviamente).

Dovresti nutrire un gatto con cibo umano?

Il modo più semplice e pratico per soddisfare le esigenze nutrizionali di un gatto è fornire una dieta commerciale completa ed equilibrata formulata da un nutrizionista veterinario autorizzato o da qualcuno con un dottorato in nutrizione animale.

Ciò significa che tutte le vitamine e i minerali forniti dalle prelibatezze – anche cose come frutta e verdura che noi umani considereremmo spuntini salutari – supererebbero le esigenze di un gatto che segue una dieta completa ed equilibrata. . E quando si tratta di nutrienti, di più non è sempre meglio. In alcuni casi, può anche essere pericoloso.

cibo per gatti tossico

Un uomo regala una caramella al suo gatto

Quali tipi di alimenti umani possono mangiare i gatti in modo sicuro?

Se vuoi comunque accontentare il tuo gatto, il Clinical Nutrition Service indica che diversi alimenti tossici per l’uomo sono generalmente considerati sicuri per i gatti, purché non rappresentino più del 10% della razione giornaliera di un gatto. Ad esempio, spiega il Clinical Nutrition Service, se un gatto consuma 250 calorie al giorno, non più di 25 di quelle calorie dovrebbero provenire da fonti alimentari sbilanciate.

gatti velenosi

Tuttavia, il Servizio di Nutrizione Clinica avverte anche che i gatti dovrebbero essere considerati in base alle loro esigenze individuali, poiché alcuni gatti possono consumare un determinato alimento senza problemi e un altro gatto può consumare lo stesso cibo e sviluppare vomito, diarrea o nausea, altri segni indesiderati. Con questo in mente, è sempre una buona idea consultare il veterinario prima di aggiungere nuovi alimenti tossici per l’uomo alla dieta del tuo animale domestico, anche quelli generalmente considerati sicuri.

Quali cibi umani sono cibi velenosi per i gatti?

Ci sono alimenti per l’uomo che sono pericolosi e non dovrebbero mai essere dati ai gatti, afferma il Clinical Nutrition Service. L’ASPCA ha una lunga lista di alimenti umani che il tuo gatto deve evitare, ma questo elenco probabilmente non è esaustivo, poiché molti alimenti non sono stati sottoposti a revisione paritaria negli studi per determinare il loro grado di tossicità.

Ecco alcuni esempi dall’elenco dell’ASPCA di alimenti umani tossici che i gatti devono evitare:

L’alcol. Cibi e bevande tossici contenenti alcol possono causare seri problemi agli animali domestici, inclusi vomito, diarrea, difficoltà respiratorie, coma e morte.

Impasto di pane contenente lievito. L’impasto di pane contenente lievito può aumentare e causare un accumulo di gas nel sistema digestivo del tuo gatto. Ciò può portare a gonfiore dello stomaco e persino torsione, che è una condizione potenzialmente fatale. Inoltre, il lievito produce alcol come sottoprodotto, che presenta una serie di problemi (vedi sopra). Il pane cotto, invece, è considerato sicuro per i gatti sani.

Cioccolato. Il cioccolato contiene sostanze chiamate metilxantine (in particolare teobromina e caffeina) che sono alimenti velenosi per gli animali domestici e possono causare vomito, diarrea, tremori, convulsioni e morte. La concentrazione di metilxantine varia tra i diversi tipi di cioccolato. Il cacao in polvere è il più pericoloso, mentre il cioccolato bianco lo è meno.

Caffè. Come il cioccolato, il caffè contiene caffeina, una metilxantina, e quindi può avere gli stessi effetti sopra elencati.

Agrumi. Agrumi come limoni, lime, arance, clementine e pompelmi contengono acido citrico e oli essenziali che possono causare problemi ai gatti. Vanno evitati steli, foglie, bucce, frutti e semi. Mentre piccole quantità possono causare solo disturbi allo stomaco, grandi quantità possono portare a diarrea, vomito e depressione del sistema nervoso centrale.

La polpa del cocco e l’acqua del cocco. Il latte e la carne di cocco fresca possono causare disturbi digestivi negli animali domestici, anche se è improbabile che piccole quantità causino gravi danni. L’acqua di cocco è troppo ricca di potassio per essere sicura per gli animali domestici, ma l’olio di cocco può essere utile per alcuni problemi della pelle nei gatti. Consulta il tuo veterinario prima di usarlo come rimedio olistico o includerlo nella dieta del tuo gatto.

Latticini. Nutrire il tuo gatto con latticini può causare problemi digestivi, poiché molti gatti sono intolleranti al lattosio e non possono elaborare correttamente i latticini (latte, formaggio, yogurt). L’approccio più sicuro è evitarli del tutto, ma puoi chiedere al tuo veterinario se un’alternativa senza lattosio è un trattamento accettabile.

Uva e uvetta. Anche se il motivo esatto per cui sono alimenti tossici per gli animali domestici rimane sconosciuto, ci sono prove che nutrire gatti (e cani!) con uva e uvetta può portare a insufficienza renale.

Noccioline. Le noci di macadamia sono alimenti tossici per animali domestici e, come l’uva, l’esatto meccanismo di tossicità è sconosciuto. Altri tipi di frutta a guscio, tra cui mandorle, noci pecan e noci, sono ricchi di oli e grassi che possono causare disturbi digestivi o addirittura pancreatite nei gatti.

Uova crude. Le uova crude possono essere contaminate dai batteri della Salmonella. Segni di infezione sono vomito, diarrea e febbre. Le uova crude contengono anche avidina, un enzima che impedisce ai gatti di assorbire la biotina, una vitamina importante per la salute della pelle e del pelo.

Carne cruda o poco cotta. Proprio come le uova crude, la carne cruda o poco cotta può essere contaminata da Salmonella ed E. coli. Il Clinical Nutrition Service afferma che osserva spesso segni gastrointestinali (di solito diarrea) negli animali domestici che consumano diete a base di carne cruda.

Pesce crudo. Come la carne cruda e le uova, il pesce crudo può trasportare batteri che intossicano il cibo.

Sale. In grandi quantità, il sale e gli alimenti salati velenosi possono causare vomito, diarrea, tremori, convulsioni e morte negli animali domestici.

Alcune verdure ed erbe aromatiche. Sebbene i gatti possano mangiare determinate verdure, cipolle, aglio, porri, scalogno, scalogno ed erba cipollina sono particolarmente dannosi per i gatti in quanto possono causare problemi gastrointestinali e persino danneggiare i globuli rossi. Anche gli alimenti tossici contenenti queste verdure ed erbe, come il pane all’aglio, dovrebbero essere evitati.

Lo xilitolo è un dolcificante comune nei prodotti confezionati come gomme da masticare e caramelle che possono causare vomito, letargia e insufficienza epatica negli animali domestici.

Cosa dovresti fare se il tuo gatto mangia qualcosa di velenoso?

Se sai o sospetti che il tuo gatto abbia mangiato un alimento nell’elenco degli alimenti tossici, chiama il tuo veterinario o l’ASPCA Animal Poison Control Center al numero 888-426-4435 il prima possibile. Non devi aspettare che il tuo gatto mostri segni di malattia per cercare aiuto. Prima affronti problemi o potenziali problemi, meglio è.

Fortunatamente, il Clinical Nutrition Service afferma che raramente vedono gatti con tossicosi alimentare. Questo è più il caso dei cani, che sono più avventurosi e non fanno distinzioni nella loro dieta.

cibi tossici

E proprio come il tuo gatto, che molto probabilmente è preoccupato di provare nuovi cibi, è meglio che tu sia schizzinoso su ciò che le dai.

Prima di apportare modifiche alla dieta del tuo gatto, chiedi al tuo veterinario quali ingredienti sono sicuri e quanto può assaggiare il tuo gatto. Nessuna domanda (o trattamento) è troppo piccola per essere discussa.

Leave a Comment