10 parti di frutta e verdura che non sapevi di poter mangiare

Le diete a base vegetale continuano ad essere di gran moda, e per una buona ragione. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), hanno molti benefici per la salute e sono generalmente migliori per il pianeta rispetto alle diete a base di carne. Ma c’è un’area in cui gli amanti della frutta e della verdura potrebbero prendere spunto dai carnivori: la riduzione degli sprechi alimentari.

Circa il 30-40% dell’approvvigionamento alimentare nazionale viene sprecato. Se ci pensi, ci sono molte parti di frutta e verdura in perfette condizioni che tagliamo e buttiamo via senza motivo. Certo, potresti compostarli, ma molti di loro sono sicuri da mangiare. Adotta lo stile di alimentazione “dal gambo alla radice” e ridurrai lo spreco di cibo, risparmierai denaro e forse scoprirai anche una nuova parte preferita di un cibo familiare che non avresti mai saputo fosse commestibile.

Ecco 10 modi per iniziare.

1 foglie di barbabietola

Di solito si acquistano le barbabietole per la loro parte bulbosa, l’ortaggio a radice rossa e dolce. Ma le foglie verdi delle barbabietole fresche sono altrettanto deliziose. Forniscono anche i propri benefici per la salute. Le barbabietole contengono più proteine ​​e fibre rispetto alle barbabietole da sole. Puoi usare le barbabietole come qualsiasi altra foglia verde o provare a saltarle in padella. Scaldare l’olio d’oliva e l’aglio in una padella e aggiungere le foglie di barbabietola tritate. Cuoceteli finché non saranno appassiti e teneri. Guarnire con spicchi di barbabietola arrosto, aceto balsamico e formaggio di capra sbriciolato per una festa di barbabietola.

2 porri verdi

Se hai mai fatto una ricetta con i porri, probabilmente hai visto il metodo “solo parti bianche e verde chiaro”. Ma qual è il problema con le parti verdi più scure? Assolutamente niente. Questa parte del porro è stata rifiutata per motivi estetici. A volte sono danneggiati e non sembrano molto appetitosi. Ma basta rimuovere lo strato esterno e pulirlo accuratamente. Quindi puoi praticamente usarlo come parte bianca.

3 cime di carote

Le carote insaccate al supermercato di solito non vengono con le loro cime verdi, ma spesso le carote nei mercati degli agricoltori lo fanno. Queste cime sono perfettamente commestibili, anche se non sanno proprio di carote. È più simile al prezzemolo con un sapore terroso. Puoi farne un ripieno.
Potete tritare finemente le cime e coprirle con una miscela di olio d’oliva e aceto di vino rosso. Aggiungere abbondante aglio tritato e scaglie di peperoncino secondo il vostro gusto. Ottieni un condimento ricco e saporito che puoi mangiare immergendo verdure o pane.

4 gambi e foglie di broccoli

Le cimette ottengono tutto l’amore, ma il gambo di broccoli è in realtà ancora più delizioso. Basta staccare lo strato esterno duro del gambo. La polpa sottostante può essere usata come i broccoli. E le foglie sono un tesoro nascosto se le incontri. Sono come il cavolo cappuccio, ma con un sapore più delicato. Hanno bisogno di un po’ di cottura. Puoi anche trasformarli in patatine come faresti con i cavoli: ungi leggermente le foglie con olio d’oliva e disponili su una teglia, quindi cuocili in forno caldo o in una friggitrice ad aria finché non saranno croccanti. Per fare i gambi dei broccoli arrostiti, tagliare il gambo a rondelle e condirli con olio d’oliva e parmigiano grattugiato. Disponeteli su una teglia e arrostiteli a 200°C finché non saranno teneri, circa 15-20 minuti.

5 bucce di banana

È vero: puoi anche mangiare le tue bucce di banana. E probabilmente dovresti: i composti fenolici presenti nelle bucce di banana sono ricchi di composti antiossidanti e antimicrobici, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Functional Foods nel gennaio 2018. Sebbene alcuni chef abbiano trasformato le bucce di banana in barbecue vegano, probabilmente vorrai farlo inizia aggiungendone un po’ ai tuoi frullati. Taglia metà della buccia di una banana molto matura e aggiungila al frullatore insieme agli altri tuoi ingredienti preferiti.

6 bucce di patate

C’è così tanta fibra nella buccia delle patate. Quando si sbucciano le patate, ad esempio, quando si desidera il purè di patate, rimarranno con la buccia. Buone notizie: puoi ancora mangiarli. Per fare le bucce di patate arrosto, condite le bucce con olio d’oliva e condimenti a vostra scelta (la paprika è particolarmente buona). Stendeteli su una teglia e cuoceteli in forno a 200° per 15 minuti.

7 bucce di anguria

Le scorze di anguria hanno il sapore di un incrocio tra melone e cetriolo. Cuocere. Lo rende davvero setoso. Soffriggere l’anguria scaldando l’olio in un wok. Aggiungere l’aglio, lo zenzero e le cipolle e mescolare fino a quando non saranno fragranti. Aggiungere la scorza dell’anguria e continuare la cottura fino a quando non sarà tenera. Servire sul riso con salsa di soia, olio di sesamo e olio di peperoncino.

8 gambi di cavolo nero

Molte persone adorano il cavolo. Ma gli amanti dei gambi di cavolo riccio? Sono rari. La maggior parte dei cuochi casalinghi taglia i gambi duri e li scarta o li composta. È un peccato, perché i gambi di cavolo nero sono assolutamente perfetti per il pesto. Puoi aggiungere altre erbe o verdure a foglia o semplicemente fare una versione con i gambi di cavolo. È una ricetta molto flessibile. Per preparare il pesto di cavolo cappuccio, tritare i gambi e metterli in un robot da cucina insieme a una manciata di pinoli, uno o due spicchi d’aglio, parmigiano grattugiato e una generosa dose di olio d’oliva. . Frullate il composto fino ad ottenere una pasta. (Quando lo si impasta con la pasta, utilizzare un po’ del liquido di cottura della pasta per farla sciogliere fino alla consistenza desiderata).

9 core di mela

Potresti buttare fuori dal frigorifero il probiotico più potente. In uno studio pubblicato a luglio 2019 sulla rivista Frontiers in Microbiology, i ricercatori hanno scoperto che le mele contengono circa 100 milioni di batteri, la maggior parte dei quali sono benefici, e che il 90% di essi si trova nel cuore della mela. Il torsolo potrebbe essere un po’ più duro del resto della mela, ma è completamente commestibile.

Potresti aver sentito che i semi di mela sono velenosi. Sebbene contengano una tossina chiamata amigdalina, che può trasformarsi in acido cianidrico, è necessario consumare 80 o più semi alla volta per essere avvelenati, come hanno dimostrato ricerche precedenti. Ma se vuoi stare molto attento, sentiti libero di rimuovere i semi e piantarli.

10 Buccia di cipolla

Le bucce di cipolla gialle aggiungono colore e sapore meravigliosi al brodo vegetale fatto in casa. Invece di buttarli via, metteteli in un sacchetto per congelatore con altri scarti vegetali adatti al brodo: bucce di broccoli, baccelli di piselli, punte di asparagi e gambi di funghi. Quando la borsa è piena, trasferisci gli avanzi in una casseruola, copri con acqua e fai sobbollire per un’ora prima di filtrare e conservare in frigorifero o congelatore per un uso successivo in zuppe e stufati.

* Alla stampa sanitaria ci sforziamo di trasmettere le conoscenze mediche in una lingua accessibile a tutti. IN NESSUN CASO le informazioni fornite possono sostituire il parere del medico.

Ti piace il nostro contenuto?

Ricevi le nostre ultime pubblicazioni gratuitamente e direttamente nella tua casella di posta ogni giorno

[ADINSERTER AMP]

Leave a Comment